Vino

iviniitaliani.com è un appronfodimento informativo di
www.soloprodottiitaliani.it la boutique dei prodotti italiani di qualità.

Ricette e Abbinamenti - Articoli e Novità


Cantina Paltrinieri è una azienda agricola a conduzione familiare dedita alla produzione di Lambrusco di Sorbara doc da tre generazioni.

Entrando nella Cantina Paltrinieri ci s’imbatte nel dosato contrasto tra tradizione antica e moderne tecniche produttive. Le operazioni fondamentali della tradizione vinicola sorbarese sono qui interpretate con scrupolo all’interno di un contesto rispettoso delle più strette normative in materia di tutela ambientale e di garanzia per la salute del consumatore.

Leggi l'articolo

DA PASSIONE E TRADIZIONE NASCE IN FRIULI VENEZIA GIULIA LA BIRRA AGRICOLA ARTIGIANALE GJULIA

I fratelli Marco e Massimo Zorzettig, con alle spalle lunghe tradizioni vitivinicole, si affacciano al nuovo mondo dei microbirrifici con l’intenzione di valorizzare i seminativi di proprietà: 14 ettari di orzo per la produzione del malto base e circa 2 ettari di frumento per produrre la birra bianca (weizen). Non a caso il birrificio è situato a San Pietro al Natisone: è lì che sgorga l’acqua del Monte Mia, pura ed incontaminata, molto importante per la qualità e la riuscita della birra. Il birrificio è autonomo: l’energia che viene usata per la produzione proviene direttamente da fonti rinnovabili.

Leggi l'articolo

Capichera: i primi al mondo a vinificare il Vermentino in barrique

I vigneti di Capichera si trovano nelle regione settentrionale della Sardegna chiamata Gallura. Si tratta di una zona le cui caratteristiche e origini geologiche hanno determinato il paesaggio tipico, ricco di rocce granitiche, dal cui disfacimento si ottengono suoli sabbiosi, sciolti, da acidi a sub acidi, ricchi di potassio ma poveri di fosforo e azoto. Il Vermentino è un patrimonio vitienologico italiano che ha il suo territorio di elezione in Gallura, su terreni vicini al mare. Fabrizio e Mario Ragnedda hanno fatto del Vermentino il loro vino bandiera, raggiungendo già negli anni 80/90 una posizione di leadership sul mercato italiano. Per la storia e la qualità dei suoi vini Capichera è considerata il riferimento mondiale del Vermentino.Il Capichera VT è una delle massime espressioni dei bianchi di Capichera. Nato dall'intuizione che questo grande vitigno, vinificato in legno di rovere francese, potesse dar vita ad un originale e grande vino bianco, il VT è il frutto dell'assemblaggio di vini di singoli vigneti situati all'interno della tenuta storica.

Leggi l'articolo

Cascina Corte: Vini Biologici di alta qualità

Le vigne dell'Azienda si estendono tutto attorno alla cascina sulle colline di San Luigi, una tra le zone migliori per la produzione di Dolcetto di Dogliani. Le vigne risalgono alla fine degli anni '40 e producono circa 45-50 quintali per ettaro (il disciplinare del Dolcetto di Dogliani prevede 90 quintali per ettaro). Nel 2002 sono stati piantati circa 1,5 ettari di vigna, metà barbera e metà nebbiolo, con diversi portainnesti a seconda del terreno e utilizzando dei campi storicamente coltivati a vigna. La cura della vigna del tutto biologica con uso esclusivo di verderame e zolfo di cava: niente concime e tanto meno concime chimico, alcuni principi della agricoltura biodinamica e biologica.

Leggi l'articolo

Il vino Marsala: la prima DOC italiana "Un vino liquoroso che dalle coste siciliane ha conquistato prima l’Inghilterra e poi il mondo intero"

Il Marsala DOC è un vino liquoroso ricco e corposo che si presenta, in base alle uve utilizzate, all’invecchiamento e ad altri fattori, in diverse varianti. Una prima distinzione riguarda il colore e l’uva utilizzata: Il Marsala oro e ambra è prodotto dalle uve pregiate Grillo, Catarratto, Inzolia e Damaschino e si presenta di colore chiaro, appunto. Per il Marsala rubino, invece, si utilizzano uve a bacca nera (Pignatello, Nero d’Avola e Nerello Mascalese). Inoltre, in base al contenuto zuccherino, il Marsala può essere secco, semisecco o dolce. A seconda delle lavorazioni e dell’invecchiamento si distinguono poi il Marsala Fine, il Marsala Superiore, il Superiore Riserva, il Marsala Vergine (o Soleras) e il Vergine Riserva. La zona di produzione si estende all’intera provincia di Trapani, con l’esclusione delle isole di Favignana e Pantelleria e del Comune di Alcamo. Marsala-liquore-siciliano-02 Il territorio La Provincia di Trapani (o Libero Consorzio Comunale di Trapani) è la più occidentale tra le province siciliane e occupa quella parte del territorio che culmina nella punta dell’isola che guarda verso ovest. Ad ovest il canale di Sicilia e a nord il Mar Tirreno ne bagnano le coste che da alte e frastagliate diventano basse e sabbiose a sud e verso il capoluogo. Il monte Spalagio, con i suoi 1110 metri primeggia sui monti di Gibellina e sulle altre alture intorno. Le isole Egadi (Favignana, Levanzo, Marettimo) affiorano poco distanti dalla costa ovest. Il comune più popoloso della provincia non è il capoluogo, ma una cittadina di oltre 80 000 abitanti il cui porto affaccia sulla costa occidentale; famosa per lo sbarco dei Mille nel 1860, è dal 1987 Città del Vino: è Marsala, la casa del vino Marsala DOC. Marsala-liquore-siciliano-03 La Storia Quella del vino Marsala è una storia atipica, frutto di una singolare catena di eventi, fatti di affari e commerci. Al centro di questa storia si trova il commerciante inglese John Woodhouse che, nel 1773, dopo essere approdato nel porto di Marsala, si ristorò con il suo equipaggio bevendo il buon vino del luogo. Il vino, che veniva trattato con il metodo di invecchiamento detto perpetuum, piacque all’inglese che decise di portarne qualche botte verso le coste inglesi, dopo aver aggiunto dell’acquavite di vino per preservare il vino nel viaggio. Il successo in Inghilterra fu grande e Woodhouse pensò di tornare in Sicilia per iniziare a produrre lui stesso il vino e fu seguito da altri imprenditori inglesi. Nel 1833 Vincenzo Florio fondò le omonime cantine iniziando la produzione di Marsala in concorrenza con gli inglesi. In poco il vino liquoroso siciliano conquistò il mondo e già nel 1931 si iniziò a provvedere a leggi e regole che proteggessero il prodotto e ne circoscrivessero la zona di produzione. Per gli stessi motivi nacque nel 1963 il Consorzio per la tutela del vino Marsala DOC e fu così che nel 1969 il Marsala divenne il primo prodotto italiano riconosciuto come DOC. Marsala-liquore-siciliano_01 Abbinamenti Dal giallo dorato all’ambra intenso fino ai riflessi rosso rubino, le sfumature del Marsala sono molte e rispecchiano i suoi differenti sapori. Un vino con personalità, ma vario, che si adatta a diversi momenti e a diversi accostamenti. Ecco allora che un Marsala secco, Superiore o Vergine si fa splendido aperitivo, accompagnando egregiamente formaggi dal gusto deciso come Pecorino o Gorgonzola. Allo stesso modo il Vergine Soleras può essere l’ideale accompagnamento di piatti dal sapore deciso, di pesce, di carne o selvaggina, così come di zuppe. Con il dessert poi il Marsala regala forse il suo aspetto migliore. Sono infine molte le ricette nella gastronomia siciliana in cui il Marsala risulta come ingrediente indispensabile, di carne e di pesce.

Leggi l'articolo

 FORUM
birra artigianale dal colore ambrato dal profumo intenso di malto , non filtrata e dal gusto molto piacevole , una delle migliori che abbia bevuto
Leggi la risposta

Domanda posta da: Renato ( 24/04/2017)
Categoria/Argomento Birra OI


Buonasera vorrei acquistare 36 bottiglie di lambrusco Pruno Nero Chiarli e vorrei sapere il costo comprese spese di spedizione per Roma.Grazie e saluti Enrico Marchi
Leggi la risposta

Domanda posta da: Enrico Marchi ( 17/04/2017)
Categoria/Argomento PRUNO NERO-CHIARLI


Buongiorno, potrei sapere l'annata di questo vino? grazie
Leggi la risposta

Domanda posta da: Alessio Vincenti ( 15/04/2017)
Categoria/Argomento SOLINERO Syrah Sicilia IGT - RAPITALA



  Italiano
  Spagnolo
  Tedesco
  Francese
  Inglese
  Dutch
  Danish
  Swedish
  Finnish


OIP S.R.L.
La più grande boutique del cibo ITALIANO di qualità ad un prezzo equo. MAGAZZINO DI SPEDIZIONE: Via Nicolò Copernico 5/7 - 25020 Flero ( BS )
C.F./P.IVA/Reg. Impr. Brescia: 03443730985 - REA: BS 534780 - Capitale Sociale Euro 80.400,00

Tel.: 0303581121 - Fax: 0302682922
Email: info@soloprodottiitaliani.it - PEC: info@pec.soloprodottiitaliani.it

Visitatori del giorno: 2041
?>